La Lega Diritti del Malato sostiene Franco Ancona, candidato alle elezioni Regionali Piemontesi

La Federazione Lega Diritti del Malato è lieta di presentare il dott. Franco Ancona, candidato alle elezioni regionali piemontesi. Conosciuto per la sua profonda esperienza nel Sistema Sanitario Nazionale , Ancona è stato e continua ad essere uno dei pilastri della nostra Federazione.

La sua stretta collaborazione con il Presidente Federale Marco Gemelli e il Vice Presidente Marco Pezzetti ha portato alla definizione di 12 punti prioritari che la nuova giunta regionale piemontese dovrà seguire per migliorare l’attuale situazione della sanità regionale.

https://www.instagram.com/p/C71TvfioukE/?img_index=1

Franco Ancona: Un Volontario Dedicato

Franco Ancona è un volontario della Federazione Lega Diritti del Malato con una lunga storia di impegno e dedizione. La sua vasta conoscenza del sistema sanitario e la sua capacità di valutare le priorità degli interventi sanitari lo rendono un candidato meritevole di segnalazione.

Profilo di Franco Ancona

Franco Ancona nasce a Castellammare del Golfo (TP), il 19 maggio 1960. Vive a Torino dal 1966 ed è residente a Pino Torinese. È sposato con Chiara, insegnante, e padre di due figli, Marta e Jacopo, studenti universitari.

Da sempre sensibile ai problemi dell’economia, del lavoro e dello sviluppo economico, studia Economia e Commercio all’Università di Torino mentre lavora come operaio magazziniere e poi come impiegato presso Giulio Einaudi Editore. Durante questo periodo, assolve al servizio di leva come allievo ufficiale di complemento e poi come Sottotenente del Genio Trasmissioni.

Dopo la laurea in Economia e Commercio, conseguita a pieni voti, entra in Arthur Andersen, allora leader mondiale nella revisione dei bilanci e, successivamente, passa in Coopers & Lybrand Consulenti di Direzione. Lavora per qualche anno come dirigente presso la Casa Editrice Paravia, poi torna alla società di consulenza.

Si concentra sul settore sanitario, nel quale, a seguito della riforma del 1992, si aprono grandi opportunità di efficientamento. Partecipa e gestisce progetti di grandi dimensioni a favore di interi sistemi sanitari regionali e di molte decine di ASL e aziende ospedaliere in quasi tutte le regioni italiane. Assume crescenti responsabilità, fino a diventare partner (socio) e per diversi anni responsabile per l’Italia delle attività nel settore sanitario di PricewaterhouseCoopers. Sviluppa inoltre numerose esperienze presso aziende del settore farmaceutico.

Autore di diverse pubblicazioni su riviste scientifiche, anche internazionali, sui temi della sostenibilità dei sistemi sanitari e di impatto economico dell’impiego di soluzioni farmaceutiche e di dispositivi medici nei percorsi diagnostico-terapeutici. È stato relatore al tavolo sanità nell’ultima edizione della Leopolda e in diversi convegni tenutisi in Piemonte. Recentemente ha rilasciato interviste a Radio Leopolda sostenendo che la salvaguardia del sistema sanitario pubblico rappresenta un vantaggio competitivo per il Paese.

Le 12 Proposte Urgenti per Salvare la Sanità Piemontese

  1. Adozione di un Nuovo Piano Sanitario Regionale
    • Necessità: Adottare un nuovo piano sanitario regionale strategico per affrontare le criticità del sistema. I risparmi di gestione devono scaturire dall’efficientamento dei processi organizzativi interni, non dal semplice taglio delle prestazioni.
    • Azione: Il piano strategico deve essere varato dalla nuova Giunta entro sei mesi dall’insediamento e deve prevedere le componenti descritte nei punti successivi.
  2. Ridefinizione della Distribuzione dei Servizi
    • Necessità: Distribuire i servizi sul territorio regionale basandosi sui fabbisogni epidemiologici, non sulle convenienze politiche.
  3. Riforma dell’Assistenza Territoriale
    • Necessità: Realizzare la riforma dell’assistenza territoriale, con la messa in esercizio delle case di comunità, degli ospedali di comunità e delle altre soluzioni territoriali, come previsto dal DM 77/2022.
  4. Introduzione dei Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali (PDTA)
    • Necessità: Implementare PDTA uniformi validi in tutta la Regione, garantendo che ogni cittadino possa intraprendere il percorso più corretto e appropriato.
  5. Razionalizzazione del Piano di Edilizia Sanitaria
    • Necessità: Razionalizzare il piano di edilizia sanitaria, prevedendo l’uso ottimale degli immobili dismessi.
  6. Potenziare il Servizio Sanitario per le Aree Territoriali
    • Necessità: Migliorare i servizi nelle aree più esposte alla fuga dei pazienti verso altre regioni, migliorando la qualità della vita e risparmiando sui costi delle prestazioni erogate da altre regioni.
  7. Completamento del Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE)
    • Necessità: Portare a compimento il FSE e potenziare le soluzioni di telemedicina per migliorare il servizio al paziente e contenere i costi operativi.
  8. Gestione delle Cronicità sul Territorio
    • Necessità: Sviluppare un piano per la gestione delle cronicità con l’uso di assistenza domiciliare integrata e telemedicina per migliorare la vita dei pazienti cronici e ridurre la pressione sugli ospedali.
  9. Introduzione dei Centri di Assistenza e Urgenza (CAU)
    • Necessità: Introdurre i CAU presso le case di comunità, aperti 24/7, per rispondere alle emergenze e alleggerire i pronto soccorso.
  10. Sviluppo dei Servizi per la Salute Mentale
    • Necessità: Potenziare i servizi per la salute mentale dalla prevenzione alla cura dei disturbi del comportamento.
  11. Assunzione e Formazione del Personale Sanitario
    • Necessità: Assumere e formare il personale necessario per rispondere alle esigenze operative del piano strategico sanitario.
  12. Razionalizzazione delle Convenzioni con gli Operatori Privati
    • Necessità: Razionalizzare le convenzioni con gli operatori privati, verificando gli standard operativi e utilizzando acquisizioni telematiche.

Conclusioni

La Federazione Lega Diritti del Malato è convinta che con il dott. Franco Ancona come candidato, la sanità piemontese possa compiere un significativo passo avanti. Ancona ha dimostrato un impegno concreto e una profonda competenza nel settore sanitario, e con il suo contributo, possiamo realizzare un sistema sanitario regionale più equo e accessibile per tutti.

Invito al Voto

Invitiamo tutti i cittadini piemontesi a sostenere Franco Ancona alle prossime elezioni regionali. La sua dedizione e le sue proposte concrete sono garanzia di un futuro migliore per la sanità nella nostra regione.

Insieme, possiamo costruire una sanità più forte, equa e giusta per tutti i piemontesi.

Di Diritti del malato

movimento per il sostegno del malato attraverso il miglioramento del sistema sanitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *